Pubblicato da: redazione | 29/03/2009

Incontro letterario all’Odero con Igiaba Scego

Igiaba Scego

Martedì 7 aprile, evento speciale nella nostra scuola: sarà nostra ospite Igiaba Scego, scrittrice romana di origine somala, che si incontrerà con le classi quinte dell’odero e con la redazione dell’Odero News. L’incontro – in aula 21 dalle 9 alle 10.30 – permetterà di cogliere un punto di vista diverso su un “pezzo” di storia che riguarda il recente passato italiano: la conquista coloniale della Somalia e dell’Etiopia condotta da Mussolini nel 1935-36… Pezzo di storia che normalmente ci si limita a studiare sui manuali o con qualche documentario, ma che raramente si riesce a vedere davvero dal punto di vista delle donne e degli uomini che lo hanno vissuto sulla loro pelle, e che ancora ne portano i segni.
Le tematiche affrontate da Igiaba Scego nei suoi libri e nella sua attività da giornalista inoltre riguardano da vicino la realtà dell’Odero, perché Igiaba racconta storie di persone che vivono l’incotro di culture diverse, non per studio o per curiosità ma proprio perché appartengono a culture diverse, vivono una città che non è quella in cui sono nati i loro genitori, sono costrette a confrontarsi con un mondo multiculturale. Esattamente come avviene nella nostra scuola, dove si possono incontrare ragazzi provenienti dai quattro angoli del globo.

L’incontro è aperto alla cittadinanza e al quartiere!

Chi è Igiaba?
Igiaba Scego è nata in Italia, a Roma, da una famiglia di origini somale. Dopo la laurea in Letterature Straniere presso la Sapienza di Roma, ha svolto un dottorato di ricerca in Pedagogia all’Università di Roma Tre e attualmente si occupa di scrittura, giornalismo e ricerca avente come centro il dialogo tra le culture e la dimensione della transculturalità e della migrazione. Collabora con molte riviste che si occupano di migrazione e di culture e letterature africane tra cui «Latinoamercica», «Carta», «il Ghibli» e «Migra».

Le sue opere, non prive di riferimenti autobiografici, si caratterizzano per il delicato equilibrio tra le sue due realtà culturali d’appartenenza, quella italiana e quella somala, quella d’origine e quella vissuta nella quotidianità, che restituiscono abilmente la doppiezza della dimensione sincretica in cui è cresciuta, resa significativamente dalla definizione che offre di se stessa: “Somala di origine, italiana per vocazione

Nel 2003 ha vinto il premio Eks&Tra di scrittori migranti con il suo racconto Salsiccia e ha pubblicato il suo romanzo di esordio, La nomade che amava Alfred Hitchcock.

Nel 2007 ha curato la raccolta, assieme a Ingy Mubiayi,Quando nasci è una roulette. Giovani figli di migranti si raccontano.

Storia di sette ragazzi e ragazze di origine africana, nati a Roma da genitori stranieri (o arrivati in Italia da piccoli): la scuola, il rapporto con la famiglia e con i coetanei, la religione, il razzismo, i sogni. Collabora con Repubblica e Il manifesto e cura la rubrica d’attualità I colori di Eva, per la rivista Nigrizia.

Dal 2006 partecipa al Festival della Letteratura di Mantova. Nel 2007 participa al workshop di WikiAfrica con la partecipazione inoltre di Marco Aime, Cristina Ali Farah, Livia Apa, Bili Bidjocka, Frieda Brioschi, Sylviane Diop, Elio Grazioli, Tahar Lamri, Edoardo Marascalchi, Simon Njami,Paola Splendore, Alessandro Triulzi e Itala Vivan. Cosi come nel 2008 in occasione delle tre tavole rotonde di WikiAfrica organizzate dalla Fondazione lettera27 con la participazione diGaston Kaboré, Sami Tchak, Nuruddin Farah, Abdourahman A.Waberi, Cristina Ali Farah,Paola Splendore, Alessandro Triulzi, Alessandra di Maio, Federica Sossi, Gabriele Del Grande, Marco Carsetti, Dagmawi Yimer e Iolanda Pensa. Collabora alla sezione ” suoni e parole delle migrazioni” del progetto confini promosso dalla fondazione lettera27

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: